CIRCOLO DELLE IMPRESE | 29 Novembre 2018

Business School, il Circolo fa centro

Aperitivo di network lo scorso 27 Novembre in Corefab a chiusura del secondo modulo dei corsi di formazione manageriale organizzati dal Circolo delle Imprese. Il presidente Fiorentino: “La Business School si è dimostrata un grande successo”

di REDAZIONE

Aperitivo di network lo scorso 27 Novembre in Corefab a chiusura del secondo modulo dei corsi di formazione manageriale organizzati dal Circolo delle Imprese.

Il presidente Fiorentino, unitamente a Stefano Galignani, ideatore del format, si ritiene molto soddisfatto dell’esito di questo progetto: “La Business School si è dimostrata un grande successo al punto che i molti imprenditori che vi hanno preso parte hanno chiesto di poter avere una guida del Circolo direttamente in azienda per accompagnarli sui contenuti affrontati durante la formazione.”

Emerge dunque in itinere una nuova forma di valorizzazione delle imprese: il Circolo si dirama entrando nelle aziende sottoforma di tutoring per essere utile e fornire soluzioni concrete agli imprenditori.

E’ proprio dall’ascolto delle esigenze di chi fa impresa, che il Circolo continua a conoscere attraverso le sue iniziative, che prende forma il nuovo progetto “Il Circolo in fabbrica. Alla scoperta della manifattura italiana”. Una serie di eventi di network direttamente in azienda, gli imprenditori saranno ospiti di un altro imprenditore che li porterà a conoscere la propria realtà, all’ insegna della scoperta della vivacità imprenditoriale dei vari territori che verranno visitati.

A testimonianza della vocazione itinerante del Circolo, la presenza di Antonio Gaetano, A. D. di GM Solutions di Lamezia Terme, azienda leader nel settore dei servizi alle imprese operativa da oltre 15 anni anche in Lombardia. Dalla frequentazione del territorio lombardo la conoscenza del Circolo e la partecipazione ai primi eventi:” quello che mi ha colpito- sottolinea Gaetano- è stata la voglia di fare sinergia, la volontà degli imprenditori di conoscersi e affiancarsi per crescere.”

Ma il fascino di questo incontro non rimane fine a se stesso e lo spinge a coinvolgersi in prima persona diventando responsabile per il Circolo delle Imprese in Calabria, territorio non facile soprattutto da un punto di vista culturale, come ci spiega: “In questa prima fase stiamo cercando di sensibilizzare gli imprenditori  perché non è semplice riportare un’ esperienza come quella del Circolo in un territorio dove il problema di fondo è quello dell’ individualismo. Abbiamo però grandi imprenditori con la sensibilità giusta e partiamo da loro per organizzare i primi eventi specifici e strategici sulle varie province.”

Testimonial della serata Ennio ed Alberto Zaffaroni, rispettivamente ceo e responsabile di controllo e gestione della Zani spa, azienda operativa nel settore presse con sede a Turate.

Attiva dal 1960 si è consolidata nel corso degli anni operando per l’80% in Europa in ambito automotive dando occupazione a 40 dipendenti con un fatturato di 12mln di euro.

Le esigenze di confronto con un mercato in crescente evoluzione e sempre più concorrenziale hanno dettato la necessità di un passaggio generazionale che è stato affrontato con metodo seguendo le naturali propensioni dei successori.

Questo è stato reso possibile grazie anche alla partecipazione alla Business School, come spiega Alberto Zaffaroni durante il confronto dinamico con gli imprenditori in sala: “Abbiamo acquisito un metodo più scientifico di analisi per far sì che i dati sottoposti a chi deve prendere le decisioni strategiche siano il più veritiero possibile.”

Ancora una volta dalle testimonianze della serata emerge la prova concreta che in Italia si può fare buona impresa. “Grazie a questi eventi - interviene in chiusura il Presidente Fiorentino - è possibile valorizzare lo scatto che c’è nell’imprenditore nel creare e generare ricchezza, nel creare lavoro che è il punto dal quale si vuole partire per rimettere insieme una realtà che è diventata molto virtuale e poco partecipata dal punto di vista delle relazioni.”

 

Micol Mulè


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.