FONDO FORMAZIENDA | 03 Agosto 2016

Formazienda, ecco il segreto del successo

C'è un mix di fattori diversi dietro al successo di Formazienda, il fondo interprofessionale che ha registrato i trend di crescita migliori nel 2015. Rossella Spada, direttore del fondo: «Soluzioni ad hoc per le singole imprese»

di REDAZIONE

Version:1.0 StartHTML:0000000167 EndHTML:0000003668 StartFragment:0000000454 EndFragment:0000003652

Percorsi mirati per riqualificare e rilanciare il proprio capitale umano; flessibilità nel dotare le imprese di strumenti che permettano di investire su formazione e innovazione per tornare a crescere. È un mix di fattori diversi che stanno dietro al successo di Formazienda, il fondo interprofessionale che ha registrato i trend di crescita migliori nel 2015.

Rossella Spada, direttore del fondo, analizza nel dettaglio quali sono i punti vincenti che hanno reso Formazienda particolarmente attrattivo per le imprese: «Il primo aspetto essenziale, da non tralasciare, è il fatto che la formazione in generale non è un optional, ma l'elemento essenziale per aumentare competitività e riqualificare i propri dipendenti. È proprio attraverso la partecipazione attiva a percorsi formativi che entrambi (impresa e lavoratori) possono concorrere a una maggiore crescita in un mercato del lavoro sempre più dinamico. In altri termini, il valore aggiunto che Formazienda offre alle imprese è dato dalla possibilità di finanziare percorsi formativi aziendali, andando così a ridurre l’investimento che l’azienda dovrebbe attuare per curare la formazione professionale e tecnica dei propri lavoratori. Rendere accessibile la formazione significa anche consentire all’azienda di non disperdere eventuali abilità e attitudini possedute dai dipendenti, anzi di valorizzarle coinvolgendoli in percorsi formativi mirati. È in questo contesto che il ruolo svolto dal fondo interprofessionale diventa strategico».

Sono tanti quindi gli aspetti che una realtà come Formazienda offre alle imprese. «In particolar modo in questi anni di crisi», spiega ancora Rossella Spada, «la formazione ha rappresentato una vera e propria occasione di rilancio per molte aziende che, attraverso un suo utilizzo strategico, hanno provveduto a innovarsi, a sviluppare nuovi prodotti e a intercettare nuove collocazioni nei mercati internazionali». I dati relativi all’aumento delle imprese iscritte al Fondo, in relazione alla qualità dei servizi offerti, sono dunque uno spunto interessante per capire il contesto economico attuale. «In una fase in cui il Paese cerca faticosamente di uscire dalla crisi, la parola d’ordine non può che essere innovare», sostiene Spada. «Questo spiega come l’innovazione, insieme con le buone prassi, sia una delle caratteristiche imprescindibili del Fondo, oltre che una vera e propria leva strategica. Queste sono le peculiarità, unite al costante miglioramento organizzativo e al preciso monitoraggio qualitativo».

Da non dimenticare anche il fatto che a proposito dell'accesso ai finanziamenti, «con l’adesione a Formazienda, l’impresa può vedersi finanziati percorsi formativi per promuovere, incrementare e/o cambiare la propria realtà produttiva. A questo fine abbiamo ideato strumenti particolarmente snelli ed efficienti, che vengono ritagliati di volta in volta sulle esigenze delle aziende».


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.