LUCIFERO | 04 Agosto 2017

I tormentoni estivi del Cavaliere

Il proporzionale con premio di maggioranza e il listone dei partiti del centrodestra. Ecco i tormentoni estivi di Berlusconi che spiazzano gli avversari e riportano il fondatore di Forza Italia al centro dello scenario politico

di ROBERTO BETTINELLI

Mai come ora, con Lucifero che imperversa, urge individuare un tormentone in grado di alimentare le pagine dei giornali e solleticare la mente degli italiani. Si sa che i lettori, ad agosto, si fanno bramosi di argomenti portatori di novità e leggerezza. Una tendenza che vale anche per la cronaca politica.

E così mentre Renzi arranca alle prese con una sinistra che non vuole saperne di un liderismo che ha perso il dono dell’imbattibilità elettorale e Grillo non riesce a gestire la perenne falla nel ‘sistema Casaleggio’ rappresentato dalla fallimentare giunta Raggi, Silvio Berlusconi riprende l’iniziativa una legge proporzionale con premio di maggioranza e una lista unitaria dei partiti di centrodestra.

Si tratta, in entrambi i casi, di proposte in discontinuità con ciò che fino ad ora ha mostrato di prevalere all’interno del dibattito politico. E’ vero infatti che lo stesso Pd si è a poco a poco convertito, tranne Renzi, ad una legge elettorale che non riproponesse seccamente il maggioritario. Ma è altrettanto vero che di premio di maggioranza legato al proporzionale i dem non hanno mai parlato. Almeno non in modo convinto. E un motivo c’è: Renzi non ha mai abbandonato il sogno di un Pd a vocazione maggioritaria. Un partito, quindi, che non vuole reperire alleati nel campo delle sinistre ma che punta a muoversi con grande disinvoltura nei rami del parlamento guardando indifferentemente a destra e a sinistra. Solo in questo modo, infatti, Renzi si illude di poter conservare la gestione monarchica del Nazareno. 

La riflessione sul listone capace di aggregare Forza Italia con Lega Nord e Fratelli d’Italia è invece tutta da farsi dentro i confini del centrodestra. Berlusconi, sempre molto pragmatico nelle sue valutazioni, sarebbe pronto ad allargare l’alleanza anche ai centristi ma Salvini non è disposto a far cadere il veto su Alfano. Un ostacolo davanti al quale il Cavaliere ha ribattuto immediatamente con un’offerta di collaborazione ristretta al caso siciliano dove, peraltro, l’attuale ministro degli Esteri gioca in casa e gode di una sacca di consenso non trascurabile.

Il listone, dicono i sondaggi, è un’arma vincente e varrebbe un buon 30% dei consensi proiettando il centrodestra unito oltre il gradimento dei democratici e dei grillini. E’ la prima volta che accade da due anni a questa parte. E a fare la differenza sarebbe proprio ciò che fino a ieri veniva trattato come un punto di debolezza, la sintesi, rispetto alla maggiore capacità attrattiva di uno schieramento più articolato e a ‘compartimenti stagni’.

Proporzionale con premio di maggioranza e listone del centrodestra. Ecco i tormentoni estivi della politica italiana. Iniziative di Silvio Berlusconi. Nuove indubbiamente. Quanto siano fondate, spetta al tempo dimostrarlo. Ma allora non potremo che attendere la fine dell’estate quando molto probabilmente si scoprirà che non erano spiritosaggini ma cose serie. Serissime.


ROBERTO BETTINELLI

Roberto Bettinelli si laurea con lode in Scienze Storiche presso l'Università degli Studi di Milano scrivendo una tesi sul politologo americano Robert A. Dahl. Sempre a Milano consegue la laurea nel corso magistrale di Lettere Moderne. Giornalista professionista. Studia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano dove consegue la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specialistica in Comunicazione politica e sociale. Si è occupato a lungo di cronaca nera e giudiziaria. Ha fondato e diretto la testata online l’Inviato Quotidiano. Laureato con lode all'Università di Bologna nel corso di laurea Dams indirizzo arte. Ha collaborato con enti e associazioni nell'ambito dell'attività di ufficio stampa e comunicazione politica. 

 

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.