CIRCOLO DELLE IMPRESE | 26 Febbraio 2019

Il Circolo tra le imprese bresciane

Continua il percorso itinerante del Circolo in Fabbrica, che lo scorso 22 febbraio ha fatto visita ad Elektrovent srl e alla Prime Web Solution alla presenza dell'europarlamentare Massimiliano Salini e del Consigliere Regionale Gabriele Barucco

di REDAZIONE

Questa volta è la splendida cornice del lago di Garda ad ospitare il percorso itinerante del Circolo in Fabbrica, che lo scorso 22 febbraio ha fatto visita ad Elektrovent srl, una tra le diverse eccellenze produttive di cui è ricco il territorio bresciano, cui è seguito l'aperitivo di network nella nuova sede di Prime Web Solution alla presenza dell' europarlamentare Massimiliano Salini e del Consigliere Regionale Gabriele Barucco. Fondata nel 1987 in Emilia, Elektrovent srl si rinnova nel 2001 con il nuovo assetto societario che la porta a Soiano del Garda, allargandone gli spazi produttivi fino a coprire un'area di 6500 mq e diventando leader internazionale nella produzione di sistemi per la ventilazione industriale. La visita è guidata dal titolare Marco Poggiato, che spiega con puntualità ogni passaggio della produzione, orgoglioso di essere riuscito a portare il fatturato della società dal milione iniziale del 2001 agli attuali 10 milioni, dando occupazione a 43 dipendenti. La ricetta per  questo risultato? Passione e una costante ricerca e innovazione tecnologica che permettono di rimanere competitivi su un mercato in continua evoluzione. A seguire il consueto aperitivo di network ospitato all'interno della nuova sede a Desenzano del Garda di Prime Web Solution, società di comunicazione aziendale, descritta dalla sua Ceo Raimonda Borrini: “Bisogna conoscere le aziende per poter scegliere la soluzione migliore per crescere. Cerchiamo di arrivare a quella che è la ricerca del mercato da parte del cliente.” Affiancata da  Simone Spatti, Ceo di  Enertel Group, realtà operativa nel settore del risparmio energetico.

A fare gli onori di casa l'On. Massimiliano Salini che ha tratteggiato l'attività del Circolo delle Imprese come la parte della vita politica più interessante: “ la novità è l'introduzione di una dimensione più vera per cui se la politica incontra l'impresa deve misurarsi con le domande dell'impresa e per poterlo fare la politica deve riuscire a capirle e per capirle deve averle vissute”. Descrive così la sua storia, un'immedesimazione data dalla provenienza da una famiglia forgiata sull'idea di impresa. Orgoglioso delle sue radici da portarle come principale dote all'interno della sua attività parlamentare accanto all'esperienza a fianco del Circolo delle Imprese, raccontando in Europa cosa gli sta più a cuore. Si entra subito nel vivo della serata, e avendo davanti una platea di imprenditori non poteva essere altrimenti, parlando di modello di sviluppo economico: “sta passando un modello di sviluppo economico basato sul consumatore, che è fondamentale, e non sul produttore – spiega l'On. Salini - Il modello di sviluppo buono si fonda sul produttore perchè è il migliore amico del consumatore. Un modello basato sul consumatore è destinato a consumarsi mentre quello fondato sul produttore tiene nel tempo, trattando bene il consumatore, il produttore, le famiglie e la politica. É il nostro modello di sviluppo. Quello che ha reso grande l'Italia e l'Europa” e lancia un monito in direzione dell'Europa auspicando che ritorni ad accorgersi di questo potenziale. Un potenziale fatto dalla capacità della testa e della mani di stare insieme, dalla capacità creativa, dalla capacità estetica innovativa unite allo spirito di sacrificio: “Noi siamo questo, o ridecidiamo di essere quello che siamo o ci perdiamo”. E sottolinea come il Circolo sia di stimolo continuo per tenere alto il livello di fare politica annunciando la ricandidatura alle prossime elezioni Europee del 26 Maggio. “ ho voglia di continuare a fare queste cose in questo modo, grazie a voi”.

A chiusura della serata l'intervento del Consigliere Regionale Gabriele Barucco, che ha sottolineato la centralità della figura dell' imprenditore come motore dello sviluppo: “non ci sarebbe istituzione se non ci fosse chi dà la possibilità all'istituzione di erogare i servizi. La ricchezza è prodotta dalle aziende. Ne ho visitate 200 in 10 mesi e ogni azienda che visito è formazione per me.” E aggiunge: “ credo nel progetto degli imprenditori, e nel bresciano ce ne sono molti sani e onesti, perchè credere in loro significa credere che ci possa essere un modello politico che ci possa dare una sopravvivenza.” Sulla ricandidatura dell'On. Salini non ha dubbi: “credo che la politica vada fatta da persone capaci e Salini lo ha dimostrato con i fatti. Dico a tutti voi di credere in una persona che è credibile e  che ha sostenuto un progetto pilota grazie al quale arriveranno miliardi di euro nei nostri territori, che significano lavoro per tutti noi.” Sulla nuova forma espressiva del Circolo si dice soddisfatto: “ Il Circolo in Fabbrica sta piacendo molto, perchè permette a noi di visitare le realtà produttive lombarde e conoscerne abilità e creatività, agli imprenditori che partecipano invece permette di conoscere aziende vicine ed entrare in contatto. E' sicuramente un valore aggiunto rispetto agli eventi precedenti.” Ancora una volta un esempio di buona imprenditoria abbinato a buona politica, perchè la buona politica alza il livello dei partecipanti, come dimostra la visita prevista a breve in Italia del Pres. di Gazprom organizzata dal Consigliere Barucco.

 

Micol Mulè


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.