FONDO FORMAZIENDA | 19 Luglio 2016

Piani formativi, tutte le opportunità

Tanti i piani formativi delle imprese che possono essere finanziati tramite l'avviso a sportello del fondo inteprofessionale Formazienda. Tutte le informazioni, e il commento del direttore del fondo Rossella Spada

di REDAZIONE

Version:1.0 StartHTML:0000000167 EndHTML:0000002907 StartFragment:0000000454 EndFragment:0000002891

Il fondo Formazienda conferma sempre di più la propria vocazione di promotore di iniziative che favoriscano la crescita e lo sviluppo delle imprese. Tante le azioni e i progetti che danno concrete opportunità alle aziende aderenti al fondo.

Tra queste sicuramente c'è l'iniziativa dell'avviso a sportello, appena avviata per il 2016, azione finalizzata a finanziare i piani formativi delle imprese. «Sono diverse le tipologie di piani che possono essere finanziati», spiega nel dettaglio il direttore del Fondo Formazienda Rossella Spada. «I piani formativi infatti possono essere aziendali e interaziendali in risposta ai fabbisogni formativi di una singola impresa. Ma possono essere anche settoriali o di filiera, per imprese appartenenti allo stesso settore produttivo. Oppure possono essere territoriali, quindi rivolti a imprese di settori produttivi diversi che però operano nell’ambito di uno stesso territorio o nello stesso ambito geografico».

Per quanto riguarda invece le tematiche di intervento, «i piani formativi candidati – continua Rossella Spada – debbono vertere su abilità personali, gestione aziendale, qualità, informatica, tecniche di produzione, impatto ambientale, sicurezza sul luogo di lavoro, marketing e vendite, lavoro di ufficio, lingue e contabilità». Dal punto di vista delle modalità pratiche di presentazione dei piani, e tempistica, Spada spiega che «i piani possono essere presentati in qualsiasi momento dell’anno. Sul nostro sito internet sono indicate in home page le date di scadenza per l’invio delle candidature per ciascun mese del 2016».

Naturalmente l’avviso a sportello finanzia la formazione delle imprese aderenti al fondo. E aderire a Formazienda è semplicissimo e, soprattutto, «non comporta alcun costo per l’impresa», come spiega Rossella Spada. «È sufficiente inserire il codice Form nella denuncia contributiva e retributiva mensile (modello Uniemens). L’adesione, ricordiamo, può essere espressa anche da parte delle aziende agricole (modello Dmag). Il fondo Formazienda accoglie il contributo versato dalle imprese sia per i dipendenti sia per le figure dirigenziali. Per ulteriori informazioni circa le modalità di adesione si può visitare il nostro sito e prendere contatti con i nostri uffici».


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.