FONDI EUROPEI | 22 Settembre 2017

Salini: «Così sosteniamo le nostre Pmi»

Finanziamento UE da un milione e mezzo di euro grazie all’emendamento Salini, al via sui territori la presentazione del progetto pilota sulle reti di impresa: a Bergamo incontro con 200 imprenditori. Obiettivo: sostenere le Pmi sui mercati esteri

di REDAZIONE

Prima uscita ufficiale in Lombardia per il lancio del finanziamento da un milione e mezzo di euro alle reti di impresa approvato dall’Unione Europea grazie all’intervento dell’eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini. 

Si tratta di un progetto pilota che si ispira alle buone pratiche di piccole e medie imprese ‘made in Italy’ e che ha incontrato l’approvazione del Parlamento UE. In attesa dell’erogazione da parte delle istituzioni di Bruxelles, l’esponente azzurro intende promuovere sui territori i contenuti dell’importante provvedimento. L’obiettivo è quello di valorizzare e difendere le nostre Pmi, che costituiscono il cuore pulsante della vita economica del continente e che spesso, nell’attuale fase delicata di cambiamento, nonostante le idee geniali e una gestione virtuosa non dispongono degli strumenti necessari per rispondere alla concorrenza sui mercati esteri. 

L’eurodeputato di Forza Italia, membro delle Commissioni Industria, ricerca, energia e Trasporti e turismo, ha illustrato i dettagli del progetto pilota ad una platea di duecento tra imprenditori e professionisti, riuniti giovedì 21 settembre a Cologno al Serio, alle porte di Bergamo. L’incontro è stato organizzato dal Circolo delle imprese e dal Partito popolare europeo presso  L’Antico Borgo La Muratella. Ospite della serata l’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte. 

«Sostenere le imprese e stimolare l’occupazione, in particolare quella giovanile, con provvedimenti puntuali e stanziando risorse adeguate sono le priorità che deve perseguire la politica europea - afferma Salini - in questa prospettiva il Parlamento UE ha approvato il mio emendamento al budget UE, che prevede un finanziamento da un milione e mezzo di euro per le reti di impresa». 

Un’occasione concreta per favorire la ripresa, aiutando le PMI nel fronteggiare le sfide dei mercati internazionali. Grazie all’emendamento al budget 2018 sottoscritto dall’europarlamentare Salini, l’UE potrà destinare un milione e mezzo di euro con cui avviare un progetto pilota in 30 network di piccole e medie imprese che intendono sviluppare strategie comuni di internazionalizzazione.

«Le nostre imprese sono la spina dorsale dell’Europa - sottolinea Salini - ma nell’epoca della globalizzazione devono affrontare ostacoli spesso insormontabili, che non è raro le spingano a snaturarsi, percorrendo la strada della fusione o lasciandosi incorporare dalle multinazionali». 

«La logica del progetto pilota - conclude - vuole invece sostenere la competitività delle PMI, premiando le imprese che intendono crescere facendo rete, unendo le forze per elaborare brand e strategie comuni di acquisto e vendita, sfruttando l’e-commerce e puntando su progetti condivisi di ricerca e sviluppo».

 


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.