IL FINANZIAMENTO | 28 Marzo 2018

Sicurezza treni, Commissione Ue sceglie la Genova-Rotterdam

L'eurodeputato Massimiliano Salini (Fi): «Sulla Genova-Rotterdam progetto pilota da 400mila euro». La Commissione Ue sceglie il corridoio Reno-Alpi per sperimentare il nuovo sistema Ertms

di REDAZIONE

«Grazie alla sperimentazione del sistema di sicurezza Ertms sul corridoio Genova-Rotterdam, l’Italia potrà giocare un ruolo da protagonista nella realizzazione di una vera rete ferroviaria europea, superando le barriere tra Paesi membri». E’ quanto dichiara l’eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini, illustrando a Milano, alla 1^ conferenza globale sul segnalamento organizzata da Uic-Union International des Chemin de Fer e Ferrovie dello Stato, il progetto pilota sul nuovo sistema di segnalamento del traffico ferroviario denominato ‘Ertms’. 

Il progetto pilota è stato presentato a Bruxelles dall’europarlamentare azzurro e ha ottenuto un finanziamento di 400mila euro dalla Commissione Ue. «Il sistema di controllo Ertms di ultima generazione - spiega Salini - aumenta sicurezza e fluidità della circolazione ferroviaria, evita rotture di carico e colli di bottiglia, ed è già in uso su tratte italiane dell’alta velocità. Tra tutti i corridoi europei dove sperimentarne la diffusione, la scelta della Commissione Ue è caduta sul corridoio Reno-Alpi, lungo il quale si collocano opere come il Terzo valico, talmente importanti per il futuro dei collegamenti europei da meritare una sperimentazione tecnologica innovativa di questa portata». 

«Il progetto pilota per cui ho ottenuto il finanziamento - conclude l’europarlamentare - prevede uno studio di fattibilità per estendere l’Ertms alle reti europee, che verrebbero così armonizzate e rese interoperabili sotto il profilo della sicurezza, proponendosi come modello globale da esportare anche in Cina e Stati Uniti». 


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.