PARLAMENTO EUROPEO | 05 Giugno 2018

Trasporti: «Concorrenza sleale, questa Ue senza futuro»

Autotrasporti, a Bruxelles il voto in Commissione sul Pacchetto mobilità. L'eurodeputato Massimiliano Salini (Fi) attacca: «Inaccettabile deregulation che favorisce concorrenza sleale: questa Europa è senza futuro»

di REDAZIONE

«Dal voto sul Pacchetto mobilità esce l’immagine di un’Europa senza futuro, profondamente divisa e sorda alle richieste di equità e al grido di aiuto di migliaia di imprenditori e lavoratori del settore del trasporto merci. Si tratta infatti di norme profondamente sbagliate, che non tutelano i lavoratori e sono destinate ad aumentare la concorrenza sleale a vantaggio dei Paesi dell’Est e ai danni di chi fa impresa con onestà, rispettando le regole e offrendo servizi di qualità». E’ quanto dichiara l’eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini in merito al voto sul Pacchetto mobilità lunedì 4 giugno in Commissione Trasporti al Parlamento Ue. 

«L’esclusione del trasporto internazionale dall'applicazione delle regole sul lavoro distaccato è inaccettabile - afferma Salini - mentre il compromesso che riduce da 7 a 5 giorni il cabotaggio resta uno strumento iniquo di concorrenza sleale nelle mani dei ‘furbi’ in Stati Ue dove il costo del lavoro è un terzo rispetto al nostro. Si tratta di una situazione insostenibile che ha portato alla chiusura di migliaia di imprese e, secondo dati Confcommercio, in dieci anni ha visto crollare del 70% i traffici gestiti da trasportatori italiani mentre è cresciuto del 200% quello delle imprese dell’Est Europa». 

«Farò ogni sforzo in Europarlamento perché queste norme vengano modificate in vista della plenaria di Strasburgo e lancio un appello alla componente di centrodestra del nuovo governo italiano affinché su questa partita sia vigile e, in Consiglio, faccia fronte comune con gli altri Paesi danneggiati, tutelando le ragioni di chi fa impresa in modo corretto e tutti gli autotrasportatori costretti a lottare ad armi impari in un mercato europeo sempre più sregolato e selvaggio».


REDAZIONE

L'Informatore - Quotidiano liberale

Organo di informazione dell'Associazione culturale "Civitas"

redazione@informatore.eu

AUTORI

COMMENTI

Non ci sono commenti per questo articolo.